Non ho niente da dire, ma so come dirlo. Claudio Nutrito scrive un manualetto per i moderni opinionisti

Ancora mi risuonano nella mente le parole della prof di lettere al liceo che, citando Catone, ci rammentava sempre: “Rem tene, verba sequentur – Padroneggia l’argomento, le parole seguiranno”, quasi a voler sottolineare che, se non avevamo studiato, era inutile arrampicarsi sugli specchi. In fin dei conti si tratta di una massima vera: se conosci […]

Nonsensi, controsensi e paradossi apparenti

“Ha una tale sfiducia nel futuro che i suoi progetti li fa per il passato”. Ennio Flaiano “Non leggo mai i libri che devo recensire; non vorrei rimanerne influenzato”. Oscar Wilde Ha una sola qualità: è modesto. E se ne vanta!”. Alfred Capus Nonsensi, controsensi, paradossi… Li troviamo non solo negli aforismi di molti autori, […]

Non ho niente da dire, ma so come dirlo: sarchiaponi e supercazzole

Ricordate il famoso sketch del sarchiapone? Scompartimento di un treno. Un viaggiatore (Carlo Campanini), dopo aver infilato la mano in una scatola sul portabagagli, la ritira dicendo di essere stato morso dal sarchiapone. Un altro passeggero (Walter Chiari), facendo finta di sapere cos’è un sarchiapone, intavola con Campanini un esilarante scambio di battute. Il finale […]

Non ho niente da dire, ma so come dirlo: alla ricerca di ascoltatori passivi

Un opinionista deve saper sostenere un contraddittorio, ma è meglio evitarlo e, se possibile, scegliere di esibirsi di fronte ad ascoltatori passivi, più propensi cioè ad ascoltare un monologo piuttosto che essere coinvolti in un dialogo. Dialogo, momento di confronto, dibattito, scambio di opinioni… tutte belle cose, certo, ma il moderno opinionista è generoso: non […]