D’amore, d’eroina, di galera

Eccolo al suo esordio in società, eccolo alle prese delle critiche e degli elogi, finalmente così vicino alla sua realizzazione completa, essere pubblicato, lui il mio primo figlio completo, un tratto di storia che riguarda molte persone che in quel tempo divisero con me un tratto di vita: lui, si chiama “d’amore, d’eroina e di galera”, e diciamoci la verità questo è un resoconto dettagliato di una guerra, di un amore e di una compagna inesorabile per lunghi tratti della mia esistenza.
Parla d’amore perché lei, la sorella, la sister, la sostanza si fa amare caparbiamente, pretende fedeltà fino alla morte e tiranneggia come succede spesso nei rapporti lunghi. Gli anni sono gli “80 e potrebbero sembrare lontani, potreste pensare che nulla è rimasto uguale e invece, nulla è più statico di un amore così: io ti do tutto e tu prendi tutto e se riuscirò a liberarmi di te, ti rimpiangerò quasi per sempre. Lei ti sembra una alleata, lei ti fa sentire forte quando in realtà sei piccola e terrorizzata.
L’unica cosa che è veramente cambiata, è che dopo anni di assenza quasi totale dal mercato, è tornata più aggressiva che mai e disponibile ovunque. Altro cambiamento in vista, anzi già avvenuto, è che i possessori del giro diciamo da piazza sono molto più aggressivi e impietosi del passato. Io ho sofferto per la sorella, sono possibile sempre a un peggioramento, perchè lei e io ci conosciamo bene, anzi, lei conosce me e sa che fare, dunque io devo stare lontana da lei, sempre, dopo tutto quello che leggerete e molto altro ancora, non riesco a odiarla, ad averne paura ed è sbagliato: bisogna sempre avere paura delle sorelle cattive, mentre io continuo nel pensiero ad amarla e desiderarla.
Ecco cosa sono io oggi, una profuga in terra straniera, sempre in lotta, sempre in fuga, io Lou.

Luciana Corinna Luberti, autrice del libro D’amore, d’eroina, di galera (Eretica Speciale, 2014)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>