Il silenzio imperfetto: la mafia si può e si deve raccontare



Antonio Ingroia, procuratore aggiunto della Procura Distrettuale Antimafia di Palermo e autore del libro C’era una volta l’intercettazione, ha scritto l’introduzione al romanzo Il Silenzio Imperfetto di Aldo Penna. Il video riportato qui sopra riprende le parole del magistrato dicendo che la mafia si può – e anzi si deve – raccontare.


Il silenzio imperfetto di Aldo Penna
Prefazione di Antonio Ingroia
Collana Eretica
192 pagine
ISBN: 978-88-6222-122-1

C’era una volta l’intercettazione – La giustizia e le bufale della politica di Antonio Ingroia
Prefazione di Marco Travaglio
Collana Senza Finzione
180 pagine
ISBN: 978-88-6222-092-7

2 thoughts on “Il silenzio imperfetto: la mafia si può e si deve raccontare

  1. Riusciremo davvero a sconfiggerla, un giorno, questa benedetta mafia? Io però mi domando una cosa, ma esiste poi veramente questa piovra? Mi spiego, non voglio mettere in dubbio la sua esistenza ma dalla sua “creazione” a oggi, si sarà certamente ramificata talmente che avrà subito una tale metaforfosi che probabilmente un Padrino non esiste più ma un assemblea di Padrini invece sì…Come lottare allora contro un vero sistema che trova proprio la sua forza nella debolezza altrui? Auguro a ingroia tanto successo anche se con i tempi che corrono dovrebbe mostrarsi un po’ più cauto, comunque un grande in bocca a lupo al suo coraggio…e che muoia il lupo!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>