Pitigliano 2008 parte oggi da Mantova

VI Festival della Letteratura ResistenteComincia oggi l’edizione 2008 del Festival della Letteratura Resistente e questa scelta concretizza un lavoro di sinergia tra Stampa Alternativa e Rete 180 durante tutto l’anno che ha segnato l’anniversario della Legge 180. Nel Club 180 in via Monte Grappa, proprio di fronte al Parco di Palazzo Te, verranno presentati due dei libri che Marcello Baraghini ha messo nel catalogo 2008 per ricordare, alla sua (e nostra) maniera, la Legge che ha chiuso i manicomi e che ha riportato la cura della malattia mentale nel circuito della civiltà.

Ci sarà Alice Banfi col suo Tanto scappo lo stesso che ormai è un classico e un cult che testimonia con la leggerezza del paradiso il viaggio all’inferno di ricoveri psichiatrici subiti ripetutamente in luoghi di chiusura e di segregazione. E tutto questo non trent’anni fa e non nel terzo mondo, ma quasi in diretta nel tempo attuale e nell’ospedale della città di Milano.

E ci sarà Gianna Schiavetti, un’eterea settantenne senza età con la forza di un’adolescente, autrice di La schizofrenia non esiste, e se esistesse io vorrei averla: questo libro è il diario surreale e concreto allo stesso tempo, dei trentatre Trattamenti Sanitari Obbligatori che l’autrice ha subito negli ultimi dieci anni. TSO: per la maggior parte delle persone è una sigla senza significato, ma per alcune rappresenta il problema principale dell’esistenza, l’incubo con cui si confrontano di giorno in giorno.

Con Alice e Gianna impareremo cosa può significare ancora oggi avere a che fare con la psichiatria a trent’anni dall’approvazione della Legge Basaglia: i loro sono due libri che hanno l’impatto emotivo dei romanzi e la forza scientifica della testimonianza e che bene rappresentano il lavoro sinergico tra Stampa Alternativa e Rete 180.

L’occasione vuole perciò essere a tutti gli effetti un evento: un evento collaterale del Festivaletteratura di Mantova, un evento che dà inizio al VI Festival della Letteratura Resistente, una festa musicale con Alessio Lega che presenta il suo E ti chiamaron matta, riproposta di un mitico minialbum di Gianni Nebbiosi concomitante alla chiusura dei manicomi e, non meno importante, un evento culinario col buffet senza sponsor e senza spese offerto dalla Coperativa La.Co.Sa.

Appuntamento allora a Mantova oggi, nel pieno del Festivaletteratura, alle ore 18.30 alla sede di Rete 180 in via Monte Grappa 9 (zona Stadio e palazzo Te): c’è posto per tutti!

2 thoughts on “Pitigliano 2008 parte oggi da Mantova

  1. Per favore potete dirmi che rapporto c’è col festival della letteratura di Mantova?
    Non c’entra nulla o quello della letteratura resistente era una specie di evento collaterale?
    Vi ringrazio, saluti.
    Luca de feo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>