Le mezze verità sulla nostra “Arte della gioia”

Mercoledì 25 giugno su “La Repubblica” è apparsa un’intera pagina firmata da Daria Galateria sull’imminente uscita de “L’arte della gioia” di Goliarda Sapienza per le edizioni Einaudi. Il servizio riportava anche stralci di dichiarazioni del curatore nonché vedovo di Goliarda, Angelo Pellegrino. Personaggio che noi conosciamo bene da anni e che a lungo è stato anche un nostro collaboratore e autore del romanzo da noi pubblicato Piombo felicissimo. Ora, il servizio elogiativo e dettagliato presentava una mezza verità, dichiarata da Pellegrino che, a mio avviso, merita una rettifica. Testualmente si legge che:

Goliarda non c’era più da due anni, quando Angelo Pellegrino, a sue spese, pubblicò “L’arte della gioia” per i tipi di Stampa Alternativa.

Falso. Innanzitutto, la prima pubblicazione del primo capitolo, che inaugurò la nostra nuova collana “MillelirePiù” è del 1994 quando Goliarda era ancora in vita, come attesta il contratto da lei stessa firmato e totalmente a nostre spese. Poi alla successiva e prima edizione integrale del libro Pellegrino offrì un contributo di 5 milioni 300 mila lire, pari al 50% delle spese tipografiche, su un impegno (a parte il lavoro redazionale e le spese di impresa) di 12 milioni 712 mila lire.

Contributo importante ma del quale Pellegrino chiese e ottenne, da noi di Stampa Alternativa, il totale rimborso man mano che maturarono le royalties sulle copie vendute. Infine, Pellegrino dimentica di citare tutte le successive e numerose edizioni sempre e totalmente a nostre spese e dalle quali ha anche incassato regolarmente i diritti di competenza. Non ultimo, Paolo Mauri, Corrado Augias e senz’altro tutti quelli che ci conoscono e si occupano di cultura in Italia, sanno che Stampa Alternativa e io in prima persona abbiamo fatto e facciamo una battaglia ormai quasi decennale sugli editori a pagamento, perciò una dichiarazione come quella di Pellegrino e riportata su “La Repubblica” ci offende doppiamente.

Commenti

2 commenti to “Le mezze verità sulla nostra “Arte della gioia””

  1. mario licalzi on luglio 8th, 2008 12:49

    Cioè, avete pubblicato con il contributo del marito il libro di Goliarda… Incredibile, non lo sapevo. Cinque milioni! E’ lo stesso prezzo che a quei tempi chiedevano Il Foglio, Firenze libri, ecc.. Poi lo so che il libro voi l’avete trattato bene, era in libreria, ecc.. Però cavolo… Non l’avrei mai immaginato. Perché l’avete fatto? Non pensavate che vendeva? Non ci credevate, allora?

Lascia un commento





Approfitta delle nostre offerte low-cost per tutto il 2013!