Fili di carta: caste, nodi e ingarbugliamenti

Dialoghi sul treno - Foto di Mela QBoris, la tua lettera “aperta” è da manuale, esemplare per come poni problemi, per come, soprattutto, semini dubbi e per quanto ci fornisci di notizie sul Filo di Giuseppe Trattino Lastaria. Cominciamo quindi ad avere le prime cifre che Trattino Lastaria ci nega per spendersi invece in minacce di querela e a costruire un monumento al suo Filo.

Mi piacerebbe approfondire, in primo luogo, la storia dello sforzo economico del Filo che, per quello che ci riferisci, ammonta a 2.000 euri. Duemila ce li metti tu, sull’unghia e duemila ce li mettono lor signori che poi, bontà loro, ti riconoscono il 15-20 per cento sulle copie vendute. A me lo “sforzo” economico del Filo mi pare molto ma molto discutibile, tanto discutibile da approfondirlo con un bell’esame merceologico del “prodotto” così da capire quanto costa davvero il tuo libro e poi con bel monitoraggio per capire in quante altre librerie non ci siano i libri del Filo, oltre che alla Feltrinelli.

Scommetto che ci troveremo di fronte a tante belle sorprese. Approfondiremo quindi. Approfondiremo. A partire dalla tua preziosa lettera tra l’altro ben scritta a differenza di quella del direttore editoriale Trattino Lastaria.

E veniamo a Panza al caso del nostro “La casta dei giornali”, anche dopo una mia lettera al direttore del suo giornale e alla sua risposta che riporto qui di seguito:

Gentile dottor Marcello Baraghini,

Il direttore mi ha girato la sua lettera di questa mattina.

Prendo atto, e mi dispiace, dell’interpretazione che Lei ha dato all’articolo. Nel suddetto non si dice affatto -­ come avrà modo di appurare a una rilettura – che “avreste pubblicato La casta dei giornali con soldi dei cittadini”. Mai.

Si dice che Lopez ha “rielaborato e arricchito con nuovi dati” una inchiesta già sollevata dalla Gabanelli (e quindi si dà merito a Lopez). Si dice che nessun rilievo è da muoversi a Stampa Alternativa (”fin qui tutto normale”). E infine si dice che appare improprio che la Rai figuri come co-editore di un libro di denuncia al finanziamento pubblico dei giornali visto che la Rai beneficia, da sola, e per una quota pari al doppio, di finanziamento pubblico. Sia che essa ricavi lo 0%, il 2% o qualsiasi altra percentuale da questo libro; ciò è ininfluente al senso dell’articolo.

Mi faccia sapere se questa mia risposta Le è sufficiente.

Affermava Panza a chiusura della sua “recensione”:

Ma la Rai, almeno, non faccia la morale agli altri, pubblicando con soldi dei cittadini un libro contro il finanziamento agli ‘altri’ editori.

Falso. Mille volte falso. Il libro ce lo siamo pagato tutto noi che, inoltre, riconosciamo il 2% sulle copie vendute alla RAI-ERI per la collaborazione alla promozione. Ci voleva poco a saperlo: una telefonata a me, a Lopez o a Marchetti. Perché non l’ha fatto? Io ritengo perché la tesi era precostituita e, forse, commissionata dal suo direttore e dalla sua proprietà.

2 thoughts on “Fili di carta: caste, nodi e ingarbugliamenti

  1. purtroppo l’originale non è con me, ho qui la seconda stesura del contratto, rifuitando i primi 2000 euro mi hanno concesso un enorme sconto che vi detto. Le integrazioni tra le [] sono mie e rendo il tutto più piacevole, magari può servire da esempio per modifiche contrattuali che rendano il tutto più chiaro, buona lettura!!

    pag 1
    Gentile Boris Borgato, come da accordi le inviamo la nuova proposta editoriale prevista per la pubblicazione della sua Opera.
    pag 2
    Le confermiamo pertanto che siamo pronti a pubblicare la sua opera all’interno della collana nuove voci qualora possa fare acquistare o acquistare direttamente, presso la nostra casa editrice n.100 copie del suo libro, al prezzo di copertina di euro 14,00.
    Nessun altro impegno economico sarà a suo carico. Ogni EVENTUALE [il maiuscolo è mio]ristampa sarà a carico dell’editore.
    A sua scelta le copie potranno essere acquisite come segue (barrare il numero della voce desiderata):
    1 in un’unica rata dal”importo di 1400 euro da saldarsi alla firma dell’accordo. il libro uscirà entro il 31 ottobre 2006.
    2 in tre rate di 466, 66, la prima da saldarsi alla firma dell’accordo e le successive entro il giorno 15 dei due mesi successivi. Il libro uscirà entro il 31 gennaio 2007
    3 In dieci rate ciascuna dall’importo di euro 140,00 la prima da saldarsi alla firma dell’accordo…il libro uscirà entro il 30 aprile 2007.

    Qualora si verificasse il mancato saldo di una o più rate sarà facoltà dell’editore non pubblicare il volume senza nulla dovere all’autore per le rate precedentemente versate. [non ricordavo anche questo…]

    L’editore garantisce all’autore la realizzazione dei seguenti servizi letterari, diffusivi e promozionali:
    1 servizi di editing dell’opera
    2 redazione critica a cura della casa editrice
    3 presentazione dell’opera all’interno della trasmissione radiofonica luna e i falò.
    4 una citazione promozionale [ sempre in luna e falò]
    5 organizzazione di UNA serata di presentazione dell’opera [in realtà la tendenza è di accorpare quattro autori in un pomeriggio presso la libreria liber mente di Roma così le poche possibilità di ogni singolo autore proprio le stronchi del tutto, è tutto alla luce del sole sul calendario eventi del filo, che da gennaio a oggi avrà fatto per la collana nuove voci credo almeno 400 presentazioni di autori emergenti, tremate imperatori editoriali stiamo arrivando!!!]
    6 fornitura di inviti e supporto logistico, in caso di ulteriori presentazioni organizzate direttamente dall’AUTORE [grazie mille per il supporto, peccato che l’evento spetti a me organizzarlo!!]
    7 presentazione dell’oprea all’interno del sito internet http://www.ilfiloonline.it (tramite link a catalogo)
    8 promozione del libro tramite news letter del sito http://www….
    9 presentazione dell’opera all’interno della pubblicazione nuove voci, SUPPLEMENTO della rivista letteraria il filo.
    10 Consulenza letteraria post-pubblicazione, ovvero segnalazione di premi letterari ed indirizzi utili a cui poter inviare l’opera.
    11 Presenza del libro ad almeno due fiere italiane dell’editoria
    12 Invio delle SCHEDE informative dell’opra ai DATABASE di oltre 500 librerie diffuse sul territorio nazionale.

    pag 3 [ho le dita stanche, riporto solo i dati per me NEGATIVI, lo ammetto e non querelatemi per questo]

    punto 6, determinazione del compenso:
    Quale compenso per la cessione del diritto di pubblicazione in volume l’editore corrisponderà all’autore la percentuale del 10% [in ricordo vi facevo più generosi] sul prezzo di copertina DEFISCALIZZATO [molto più generosi] delle copie EFFETTIVAMNETE vendute a terzi [se regaliamo le opere a nostro carico a critici, premi e compagnia bella tu non vedi il becco di un quattrino, infatti…]Peratanto nulla è dovuto all’autore per le copie distribuite in omaggio e per quelle da lui direttamente acquistate.
    Qualora il compenso dovuto sia inferiore a E 50,00 l’editore è esonerato dall’effettuare pagamenti [pure!!], a la somma dovuta andrà a cumularsi con quelle che matureranno in seguito, fino a quando non raggiungerà il limite indicato e quindi verrà pagata [con la sentita speranza che tu possa essere ancora vivo]…
    punto 7
    L’editore si impegna a pubblicare l’opera nei termini prestabiliti dalla lettera allegato. L’opera farà parte della [maledetta] collana NUOVE VOCI
    punto 9
    In caso di esaurimento delle copie a disposizione dell’editore, all’autore sarà richiesto se intende o no procedere a nuova edizione. Le nuove edizioni saranno completamente a carico dell’editore[qui siamo perfettamente e tutti d’accordo]…
    punto 12
    Solo competente per ogni eventuale controversia derivata dal presente contratto sarà il Foro di Roma, con esclusuione di ogni altro Foro, alternatico o concorrente [perchè???]

    Tutta questa fatica è dedicata alla dolce memoria di Emilio Salgari e della nostra infanzia italiana.
    Boris Borgato

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>