Creative Commons in Noir: in arrivo il concorso letterario

Stampa AlternativaIntanto l’annuncio e a ruota arriviamo con i dettagli. Però, per scaldare i motori, iniziamo con il dirvi che giovedì prossimo verrà presentata a Trieste una nuova iniziativa di Stampa Alternativa: si tratta di Creative Commons in Noir, concorso letterario per racconti in nero rilasciati esclusivamente con licenza Creative Commons, come già accade per diversi titoli del nostro catalogo.

La presentazione del concorso si inquadra all’interno delle manifestazioni di “Trieste Creativa” ed è organizzata insieme all’Associazione Interferenze Trieste, ARCI Nuova Associazione Trieste Trst, Associazione Culturale Anno Uno, Associazione Culturale An.Dan.Des e Trieste Contemporanea Trieste. Il tutto con il contributo sonoro di Pitjamajusto Netlabel.

Se gli ultimi dettagli del regolamento sono in via di definizione (entro giovedì lo pubblicheremo), ciò che vi possiamo dire è che questo concorso rappresenta un ulteriore passo di un cammino iniziato 35 anni fa e giocato contro qualsiasi vincolo imposto alla libertà di cultura. Nel merito del concorso letterario, poi, possiamo anticiparvi che è aperto a scrittori italiani e stranieri senza limite alcuno e che pone due punti nei quali specchiarsi per partecipare: il genere letterario – il noir – e il ricorso a una licenza che li tuteli come autori, ma che consenta ai lettori di distribuire liberamente i contenuti anche al di fuori dei circuiti editoriali tradizionali.

Dunque, ci si sente a breve per tutto il resto.

4 thoughts on “Creative Commons in Noir: in arrivo il concorso letterario

  1. …Nel merito del concorso letterario, poi, possiamo anticiparvi che è aperto a scrittori italiani e stranieri senza limite alcuno e che pone due punti nei quali specchiarsi per partecipare: il genere letterario – il noir – e il ricorso a una licenza che li tuteli come autori, ma che consenta ai lettori di distribuire liberamente i contenuti anche al di fuori dei circuiti editoriali tradizionali.

    Mi scuso per la mia ignoranza, vorrei partecipare al concorso, ma non ho capito il discorso della licenza che tuteli come autori ma lasci liberi i lettori di diffondere. E’ quella che voi chiamate CREATIVE COMMONS? Che si deve fare per accedere a suddetta licenza? Basta essere d’accordo oppure occorre depositare il testo come si fa in SIAE? Spero di avere una risposta perché l’iniziativa mi sembra molto interessante.
    A presto,
    Laura Costantini

    p.s. l’iniziativa mi è stata segnalata da Remo Bassini che l’ha saputo da Loredana Lipperini. Nel caso, posso segnalare anche io sul mio blog? Grazie

  2. Vorrei partecipare, ma non ho capito il discorso della licenza. Cos’è Creative Commons? Lo chiedo perché non riesco ad aprire il link. Posso avere qualche informazione in più? Grazie.
    Laura Costantini

  3. Ciao Laura, grazie delle domande che ci permettono di spiegare meglio il concetto delle licenze Creative Commons che abbiamo adottato. La spiegazione, che speriamo troverai esaustiva, lo trovi qui. Se avessi altri dubbi, non esitare a contattarci.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>