HOME > COLLANE > SCONCERTO (NUOVA SERIE) > MORRISSEY & THE SMIT...
 
   
 
 

Daniele Cianfriglia
MORRISSEY & THE SMITHS
Gli ultimi inglesi


COLLANA: Sconcerto (nuova serie)
GENERE: Musicale
pp. 368
Anno: 2007
PREZZO: 12,75 euro
(15% di sconto sul prezzo di copertina: 15,00 euro)
ISBN: 9788872269886




 
   
 

Marilù Pagano
BLOCKCHAIN
  Andrea Duranti
ESILIO, MEMORIA E LIBERTÀ
  David Parri
NELLE ZONE TEMPERATE

Gli Smiths sono forse il gruppo più importante del rock britannico degli anni Ottanta. Nel Regno Unito la loro popolarità rivaleggia con quella dei Beatles: a distanza di vent’anni dal loro scioglimento riescono ancora a guadagnare regolarmente copertine dalle maggiori riviste musicali inglesi e a vincere sondaggi su sondaggi. Morrissey, il leader della band, è ormai oltremanica ben più di un cantante: è un’icona culturale. I suoi testi sono un ineguagliabile mix di rabbia e arguzia. Morrissey ha immaginato la morte della regina e messo la Thatcher sulla ghigliottina, convertito migliaia di ragazzi al vegetarianesimo, e forse salvato la vita ad altrettanti aspiranti suicidi solo con la forza del suo humour.
A metà tra biografia e saggio critico, Gli ultimi inglesi si propone di ricostruire la complessa mappa di riferimenti elaborata in venticinque anni di canzoni da Morrissey. Una mappa fatta di suggestioni musicali, letterarie e cinematografiche: dai gruppi femminili degli anni Cinquanta a Oscar Wilde, da Sandie Shaw al Free Cinema britannico, da James Dean a Pasolini. Senza tralasciare gli scandali che hanno visto coinvolto Morrissey e la sua band: dalle accuse di istigare la pedofilia a quelle di razzismo per aver sventolato l’Union Jack durante un concerto; fino alle controverse dichiarazioni sul “quarto sesso” di un uomo sempre sospeso tra passione e astinenza. Autoelettosi “figlio ed erede di niente in particolare”, Morrissey è così portavoce di una generazione (o forse più d’una) e campione indiscusso di stravaganze e contraddizioni, amarezze e ironie tutte inglesi.
Questo libro contiene anche la “Smiths – Morrissey Playlist”, curata da Gianni Santoro, che ripercorre in trenta brani quasi tre decenni di carriera, tra ossessioni e desideri, tic e scandali di un uomo che ha “trasformato la malattia in canzone”: Morrissey, l’ultima popstar, l’ultimo inglese.

APPROFONDIMENTI

PLAYLIST a cura di Gianni Santoro


smiths_extra.txt. recensione su EXTRA! MUSIC MAGAZINE on line
 

LASCIA UN COMMENTO
Nickname: (obbligatorio)
Titolo: (obbligatorio)
Testo:
   
 

Banda Aperta Srl - via G. Gatteschi, 23, 00162 Roma - P.Iva 12965071009 | Privacy Policy