HOME > COLLANE > ROCK PEOPLE > VAN DER GRAAF GENERA...
 
   
 
 

Michele Coralli
VAN DER GRAAF GENERATOR
Discesa nel maelström progressivo


COLLANA: Rock people
GENERE:
pp. 216
Anno: 2013
PREZZO: 15,30 euro
(15% di sconto sul prezzo di copertina: 18,00 euro)
ISBN: 9788862223027




 
   
 

Giulio Di Luzio
LA FABBRICA DELLA FELICITÀ
  Sylvie Freddi
CAFFÈ PASZKOWSKY
  Alessandro Angeli
NOSTRA PATRIA È IL MONDO INTERO

Questo libro parla del gruppo forse più originale, più sfortunato, più misterioso dell’intera storia del progressive. L’autore, che ha l’età della band, si sforza di penetrarne l’enigma, che resta comunque insondabile. Che senso ha un cantautore come autore e leader di un repertorio e di un gruppo devoti a un’idea di musica tortuosa e complessa, lontanissima dalla forma-canzone? Cosa differenzia realmente la produzione solistica dei Van Der Graaf Generator da quella di Peter Hammill? A cosa si deve il loro cronico insuccesso nella patria del progressive, pur essendo stati riconosciuti e gratificati più volte dal personaggio dominante dell’intero movimento britannico, il “re cremisi” Robert Fripp? E a cosa devono il loro pertinace successo in Italia, il paese che prima li ha salvati dall’indifferenza e poi – nell’epoca controversa dei concerti politicizzati, “sfondati”, crivellati di lacrimogeni – li ha distrutti? E quelle tematiche oscure (quando non oscurantiste), crudeli (quando non ciniche e feroci), elegia perversa di solitudini e diversità incolmabili?

Il mistero di una delle voci più scomode e profetiche del rock – il mistero di una musica dominata da contrappunti ferocemente distorti, da contrasti timbrici e dinamici ora teneri ora violenti – il mistero di un gruppo che riesce a morire e rinascere e perfino rinnovarsi pur conservando tutta la sua “diversità”, vengono ripercorsi in questo libro narrando storia e leggenda, analizzando tutti i brani di questa impareggiabile vicenda artistica, e rispettando il senso tragico della “discesa nel Maelström”, pilastro della poetica hammilliana, quale emblema e metafora di una visione del mondo – e della musica – inguaribilmente ferita e vorticosamente bella.


Giornalista specializzato nel settore musicale, Michele Coralli da tempo lavora in ambito editoriale come consulente e collaboratore free-lance. Laureato in etnomusicologia al DAMS di Bologna, si occupa di musiche contemporanee e di rock progressivo classico. Di questo e di altro scrive sulle riviste “Amadeus” e “Blow Up”. Nel 2007 ha pubblicato Swingin’ Canterbury – Viaggio nella provincia del rock progressivo britannico 1967-1981 (Tuttle Edizioni). Dal 2002 dirige il sito www.altremusiche.it/ , portale dedicato alla promozione delle musiche non allineate.

APPROFONDIMENTI

Alto Adige, 4 marzo 2013
www.stampalternativa.it/cmssa/uploads/docs/9._quattro_marzo.pdf

Blow Up, aprile 2013
www.stampalternativa.it/cmssa/uploads/docs/BlowUp_aprile13.pdf

Jam, maggio 2013
www.stampalternativa.it/cmssa/uploads/docs/Jam_maggio13.pdf

Rockerilla, giugno 2013
www.stampalternativa.it/cmssa/uploads/docs/Rockerilla_giugno13.pdf

Intervista a Michele Coralli sulla Rete Due della Radio Svizzera
soundcloud.com/altremusiche-it/rete-due-radio-svizzera

Segnalazione sul sito inglese dei VDGG:
www.vandergraafgenerator.co.uk/

Guido Festinese su Alias, 13 luglio 2013 (1^ e 2^ parte)
www.stampalternativa.it/cmssa/uploads/docs/VDGG_1.pdf
www.stampalternativa.it/cmssa/uploads/docs/VDGG_2.pdf

"Amadeus", settembre 2013
www.stampalternativa.it/cmssa/uploads/docs/Amadeus_settembre2013.pdf

Recensione di Lucio Mazzi
www.discografie.info/libri-sui-van-der-graaf/

Intervista a Michele Coralli
www.alfabeta2.it/2014/04/20/discesa-nel-maelstrom-progressive/



 

LASCIA UN COMMENTO
Nickname: (obbligatorio)
Titolo: (obbligatorio)
Testo:
   
 

Banda Aperta Srl - via G. Gatteschi, 23, 00162 Roma - P.Iva 12965071009 | Privacy Policy