HOME > COLLANE > ERETICA > I FIGLI DI BABELE...
 
   
 
 

Vincenzo Ruotolo
I figli di Babele
Racconti anticlericali


COLLANA: Eretica
GENERE:
pp. 160, 12x17cm
Anno: 2003
PREZZO: 8,50 euro
(15% di sconto sul prezzo di copertina: 10,00 euro)
ISBN: 9788872267660




 
   
 

Denise Ciampi
L'AMORE DI GRETA PER I PAPPAGALLI
  a cura di Lorenzo Molfese
VOLTAIRINE DE CLEYRE – UNA POETESSA RIBELLE
  Andrea Benedetti
MONDO TECHNO

I “figli di Babele” nascono dalla città ideale che ha sede fra la testa e il cuore dell’autore, vengono mandati in giro per il mondo a predicare l’altra verità, o l’altra confusione.
I suoi personaggi principali, quelli che parlano la lingua della sua terra, il suo dialetto-lingua, sono Gesù e la Madonna, gli apostoli e S. Giuseppe e lo stesso Dio.
Ma sono ritratti in situazioni per nulla ufficiali: sono il padre e la madre dell’autore, i suoi fratelli e sorelle, sono gli zii e i vicini di casa. E parlano il dialetto barlettano.
La Madonna ha tutte le nevrosi tipiche della mamma e della casalinga ed è anche una moglie insoddisfatta. Gesù è il classico figlio unico, debole ma cosciente della sua debolezza e completamente dominato dalla sua mamma. Succubi e vittime, lui e Giuseppe (suo naturale ed ironico alleato), di questa donna asfissiante. Gli apostoli sono meschini e arrivisti e vedono nel “maestro” soprattutto la possibilità di condurre una vita migliore, con del potere da esercitare, loro, sempre poveri e ultimi fra gli ultimi.

L'AUTORE
Vincenzo Ruotolo vive e lavora a Firenze.
Ha pubblicato, nel 1999, I capelli di Cristo.
 

LASCIA UN COMMENTO
Nickname: (obbligatorio)
Titolo: (obbligatorio)
Testo:
   
 

Banda Aperta Srl - via G. Gatteschi, 23, 00162 Roma - P.Iva 12965071009 | Privacy Policy