HOME > COLLANE > MARGINI > CANAPA AGLI INCURABI...
 
   
 
 

Raffaele Valieri
Canapa agli incurabili
Sulla canapa nostrana e suoi preparati in sostituzione della cannabis indica


COLLANA: Margini
GENERE:
pp.
Anno: 2001
PREZZO: 5,10 euro
(15% di sconto sul prezzo di copertina: 6,00 euro)
ISBN: 9788872266229




 
   
 

Francesco Barberini
IL MIO PRIMO GRANDE LIBRO SUGLI UCCELLI
  Daniele De Michele
LA BALLATA DI CIRCE
  Raphaël Confiant
MADAME ST-CLAIR

I pazienti "incurabili" che il medico napoletano Raffaele Valieri curava, più di un secolo fa, con "sigarette" e altri preparati a base di cannabis non erano malati terminali, né irriducibili tossicomani, ma solo povera gente ammalata di miseria e delle sue conseguenze patologiche (malattie polmonari, nervose, ecc). Convinto che per molti di quei malanni la cannabis fosse il rimedio migliore, Valieri si preoccupava soprattutto di abbassare i costi, proclamando e dimostrando l’opportunità di sostituire quella indiana con l’italiana, ugualmente efficace a dosi doppie. I risultati di quelle esperienze sono riassunti nel breve trattato che lo stesso Valieri pubblicò nel 1887, qui riprodotto per la prima volta e arricchito da alcuni altri testi di quegli anni.
La testimonianza del professor Raffaele Valieri sugli usi medici della cannabis, nonostante sia passato oltre un secolo, è ancora un documento scientifico di grande interesse, che conferma e anticipa molte "scoperte" recenti della scienza medica occidentale. E mentre Svizzera, Germania, Austria, Stati Uniti, Gran Bretagna, Olanda hanno avviato specifici progetti di ricerca e somministrazione, nel paese dell’italiano Valieri è ancora problematico parlarne.
 

LASCIA UN COMMENTO
Nickname: (obbligatorio)
Titolo: (obbligatorio)
Testo:
   
 

Banda Aperta Srl - via G. Gatteschi, 23, 00162 Roma - P.Iva 12965071009 | Privacy Policy