HOME > COLLANE > FUORI COLLANA > CAMPA CAVALLO CHE L'...
 
   
 
 

Luca Gerosa
Campa cavallo che l'erba cresce



COLLANA: Fuori collana
GENERE:
pp. 152
Anno: 1995
PREZZO: 13,00
ISBN: 264-X




Momentaneamente non disponibile
 
   
 

Francesco Barberini
IL MIO PRIMO GRANDE LIBRO SUGLI UCCELLI
  Daniele De Michele
LA BALLATA DI CIRCE
  Raphaël Confiant
MADAME ST-CLAIR

Pochi sono i libri che marcano il loro tempo. Ancora meno quelli capaci di resistergli. Rarissimi, poi, quelli che con il tempo aumentano di attualità e di fascino. Campa Cavallo che l'erba cresce ha segnato le giovani generazioni degli anni Settanta e Ottanta come compagno e amico di lettura e di vita e oggi, di fronte alla nuova ondata proibizionista, riacquista pienamente la sua funzione di strumento di coscienza e di conoscenza. Stampa Alternativa, per questo, lo pubblica in una nuova ma inalterata edizione: per dire ancora che la risposta alle istanze di cambiamento e rinnovamento non può essere il proibizionismo.

APPROFONDIMENTI

TUTTO sulla canapa e sulle sue droghe? Bè quasi.
Affascinanti miti antichi, esaurienti informazioni agricole e documenti pressoché inediti fusi in un rutilante mosaico multicolore, le cui tessere sono 5000 anni di storia della Cannabis nei versi di Dante, di Omero, e di Ovidio, nei resoconti di Erodoto, nei diari di viaggio di Castaneda e Marco Polo, nelle allucinate descrizioni di Baudelaire e Michaux.
Da quando gli venne l'idea, passeggiando un po' allegrotto sulla Telly di Berkeley un sereno pomeriggio del settembre 1973, Luca ha fatto per mesi lo scrivano e il topo di biblioteca traducendo e confrontando, per aggiungerle alle sue, miriadi di testimonianze dai sapori ora fiabeschi ora primordiali ed ora brucianti di drammatica attualità: dalle mitiche atmosfere esotiche delle "Mille e una notte" ai gelidi rapporti delle commissioni d'inchiesta governativa. L'indagine spazia fino all'oggi, fornendo dovizia di dati botanici, farmacologici e sociologici e gettando un raggio di luce obliqua sulla storia recente del movement.
Una lucida visione politica, sorretta dalla convinzione che valgano più le informazioni di uno studioso che gli strali polemici di un paladino o di un detrattore, fa da contrappunto alle vaste aperture liriche e all'immediato dissacrante umorismo delle immagini. Il tutto è dedicato agli innumerevoli fratelli freak sparsi per le lunghe strade del mondo, con simpatia.


 

I COMMENTI DEI LETTORI
  13/04/2014
informazioni
salve io tanti anni fa avevo questo libro che ora non ritrovo + come posso fare x averlo da tutti i librai che ho chiesto non ce l'anno e non me lo hanno procurato.
grazie


alesanto
 
     

LASCIA UN COMMENTO
Nickname: (obbligatorio)
Titolo: (obbligatorio)
Testo:
   
 

Banda Aperta Srl - via G. Gatteschi, 23, 00162 Roma - P.Iva 12965071009 | Privacy Policy