AA. VV., Qua la zampa

Stiamo uscendo di casa, di fretta. Oppure torniamo dal lavoro, stanchi e sfiniti. Il nostro cagnone si stende apatico esattamente davanti alla porta, oppure ti si scaglia addosso leccandoti con tutto il suo peso. E, con la scrivania tutta colma di carte, il gatto vi si piazza esattamente in mezzo. Sfaccendati? Dispettosi? No. Si tratta di un raffinatissimo meccanismo istintivo. In una vita di relazione, in cui uno dipende dall’altro, un partner cerca conferme quotidiane sulla disponibilità a proseguire la convivenza, a scodinzolare felice. Ed è perciò che a tutti gli animali del mondo questo libro è rispettosamente dedicato. —— Edgar H. Meyer e Stefano Apuzzo, Qua la zampa: breviario legale e pratico per cani, gatti e altri animali Collana Ecoalfabeto, Stampa Alternativa, giugno 2006 —— Il volume viene rilasciato sotto la licenza Creative Commons Attribuzione-Non Commerciale-Non opere derivate. Il testo integrale viene diffuso in formato PDF, poi in ZIP (328KB) — richiede Adobe Acrobat Reader, software gratuito. Dettagli sul volume cartaceo.

Hellmann, Cent’anni di veleno

L’Acna di Cengio e la Valle Bormida: la storia incredibile e misconosciuta di cent’anni di inquinamento e di collusione tra potere politico e industriale raccontata come si faceva una volta, seduti intorno al fuoco, con un linguaggio asciutto che sembra nascere direttamente dalla terra. Tra teneri ricordi d’infanzia, situazioni grottesche e conflitti drammatici, si snocciola la vicenda epica e struggente delle lotte tra contadini e operai intorno alla “fabbrica della morte” e si svelano i meccanismi perversi attraverso cui varie forme di potere hanno operato e continuano ad operare uno sfruttamento sistematico delle persone e delle risorse naturali in nome di un progresso illusorio. Sullo sfondo l’affresco disincantato dell’Italia attraverso i mutamenti storici e sociali del secolo appena trascorso. In appendice contributi di Aldo Grasso (Corriere della Sera), Nicola Pannelli (Narramondo), Vittoria Polidori (Greenpeace), Andrea Agapito (WWF). Da questo libro è tratto il monologo Il fiume rubato. —————- Alessandro Hellmann, Cent’anni di veleno, Il Caso ACNA: l’ultima guerra civile italiana Stampa Alternativa, Strade Bianche, ottobre 2005 ——————- Il volume viene rilasciato sotto la licenza Creative Commons Attribuzione-NonCommerciale-Condividi allo stesso modo. Il testo integrale viene diffuso in formato PDF (549KB). Solo la copertina in PDF (96KB).

Lessig, Cultura Libera

Dove ci sta portando l’enfasi sui diritti di proprietà intellettuale? Le nuove tecnologie cambiano completamente le dimensioni del problema, rispetto ai tempi del “diritto d’autore”: non solo nel campo dell’informatica o dell’editoria tradizionale, ma in tutto il mondo dell’entertainment, dello spettacolo e in quelli, per il momento forse meno “visibili”, dell’ingegneria genetica e delle biotecnologie. Fra chi vuole proteggere tutto (difendendo interessi acquisiti) e chi vorrebbe tutto “libero”, Lessig ha una posizione articolata e profonda, in equilibrio fra anarchia e controllo: difende l’idea di un creative commons, uno spazio pubblico di libertà, ed è a favore di licenze limitate, in cui non “tutti”, ma solo “alcuni diritti” sono riservati. Per combattere l’estensione illimitata dei diritti di proprietà, che porterebbe a una “feudalizzazione” della cultura. —————– Lawrence Lessig, Cultura Libera: un equilibrio fra anarchia e controllo, contro l’estremismo della proprietà intellettuale Traduzione Bernardo Parrella, Editore Apogeo, 2005, ISBN: 88-503-2250-X ———————- La versione elettronica del volume viene rilasciata sotto la licenza Creative Commons Attribution-NonCommercial 2.0. Il testo integrale viene diffuso in due formati (HTML e TXT), entrambi compressi (.ZIP): – Formato HTML (385K) – Formato TXT (387K)

Luca Coscioni, Il maratoneta

Da caso pietoso a caso pericoloso: storia di una battaglia di libertà Non può parlare ne’ muoversi, ma conduce la sua battaglia con la tenacia del maratoneta e la forza di Superman. Il suo nome è Luca Coscioni, e con il Superman americano Christopher Reeve, con Nancy Reagan e con Michael J.Fox, lotta per il diritto di tutti i malati del mondo alla libertà di terapia e di coscienza. La ricerca sulle cellule staminali embrionali potrebbe un giorno curare patologie mortali come il Parkinson, l’Alzheimer, la sclerosi. Potrebbe curare, soltanto in Italia, 10 milioni di vite. Ma le pressioni clericali tentano ovunque di bloccarla. Tocca alla politica decidere quali saranno i vincitori: i difensori di una scienza laica o i talebani della legge etica, Superman o il Vaticano. Questo libro è la voce di chi vuole separare, oggi più di ieri,la religione dallo Stato. Di chi vuole una ricerca libera dalla schiavitù dei fondamentalismi, che sono gli stessi dei roghi e delle inquisizioni. Luca Coscioni ci ricorda che siamo tutti chiamati a scegliere su una questione di vita o di morte. E che la scelta non può aspettare. ——————– Luca Coscioni, Il Maratoneta Prefazione di Umberto Veronesi. Introduzione di Josè…

NMI Club, no SCOpyright

Storia di malaffare nella Società dell’Informazione in Rete Una piccola azienda informatica dallo storico passato (la ex-Caldera, rinominata Santa Cruz Operations, SCO) è ormai condannata all’ oblio dal mercato. Cambia ragione sociale e si appresta a rifarsi una credibilità abbandonando il proprio storico business, i sistemi operativi Unix, ormai dominati da Linux. Ma una spericolata operazione finanziaria trasforma la manovra in un piano ambizioso e malvagio, raccattando vaghi diritti di proprietà intellettuale e resuscitando lo storico marchio. Grazie al lauto finanziamento del più grande produttore di software proprietario, SCO diviene così allo stesso tempo una minaccia e una barzelletta, che pur di nuocere a Linux e ai suoi utenti sfida il disprezzo e il ridicolo, e forse la galera. Una divertente e orrorifica storia di come non si fanno affari nella Società dell’ Informazione prossima ventura. O forse sì? ————— NMI Club, no SCOpyright: Il caso SCO contro Linux Stampa Alternativa, 2004, ISBN 88-7226-806-0, € 10 ————— La versione elettronica del volume viene rilasciata sotto la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. Per leggere i seguenti file PDF occorre Adobe Acrobat Reader, software gratuito: – La copertina (36K) – Il testo integrale (416K) Problemi? Contattaci Acquista il libro cartaceo

Stallman, Software libero, pensiero libero (vol. 1)

Per la prima volta in volume gli scritti e gli interventi di Richard Stallman, l’ideatore del movimento del software libero. Un’attenta scelta dei suoi saggi per comprendere appieno le dinamiche più scottanti dell’era digitale – al crocevia tra etica e legge, business e software, libertà individuale e società trasparente. Dagli abusi del copyright (diritto d’autore) alla necessità del copyleft (permesso d’autore), dai pericoli dei brevetti sul software alla storia dettagliata del “free software”. Vent’anni di testi e interventi pubblici su argomenti che hanno modificato la concezione dell’informatica e della tecnologia. Un condensato dello Stallman-pensiero, a sostegno della condivisione del codice, ma ancor prima e soprattutto a tutela di un bene essenziale di ogni società: la libera e totale circolazione delle idee per ciascuno e per tutti. ———- Richard Stallman, Software Libero, Pensiero Libero (vol.1) Stampa Alternativa, 2003, ISBN: 88-7226-754-4, € 10 ———- Si consente la copia letterale e la distribuzione di uno o di tutti gli articoli di questo libro, nella loro integrità e senza royalty, a condizione che su ogni copia sia mantenuta la citazione del copyright e questa nota. Per leggere i seguenti file PDF occorre Adobe Acrobat Reader, software gratuito: – La copertina (56K) – Il testo…

Stallman, Software libero, pensiero libero (vol. 2)

Questo è il secondo tomo della raccolta degli interventi di Richard Stallman, fondatore del movimento del software libero. Testi fondamentali per seguire con cognizione di causa le dinamiche attuali – e soprattutto future – della cultura informatica come del mondo tecnologico. A partire da quella Licenza Generica Pubblica (GNU GPL) che dal 1989 ha fatto la storia, e continuerà a farla negli anni a venire. Per proseguire con dettagliate riflessioni sulla necessità di pratiche cooperative a largo raggio nel campo del software, non solo quello libero. Un altro volume indispensabile per comprendere l’ampia portata della piena condivisione del codice nei programmi informatici. Perché la libera e totale circolazione delle idee, estensione naturale di tale condivisione, è un percorso obbligato per la tutela di una società aperta, partecipatoria, a misura di esseri umani. ——— Richard Stallman, Software Libero, Pensiero Libero (vol.2) Stampa Alternativa, 2004, ISBN: 88-7226-786-2, € 10 ——— Si consente la copia letterale e la distribuzione di uno o di tutti gli articoli di questo libro, nella loro integrità e senza royalty, a condizione che su ogni copia sia mantenuta la citazione del copyright e questa nota. Per leggere i seguenti file PDF occorre Adobe Acrobat Reader, software gratuito: –…