Kuriakhin, Il Compagno Veltroni

Il Compagno Veltroni (Millelire)Dopo il dossier Mitrokhin, dagli archivi dello spionaggio internazionale arriva il dossier Kuriakhin, con una rivelazione sensazionale: Walter Veltroni fin da ragazzo è stato reclutato dalla CIA per infiltrarsi nel PCI e conquistarne la leadership. Secondo Kuriakhin solo così si spiegano le abissali differenze tra quanto afferma oggi e quanto sosteneva in passato.
Tra il gioco della satira politica e il rigore del saggio documentato, il dossier Kuriakhin ci porta a una domanda cruciale: chi è il compagno Veltroni? Il suo è un fantastico caso di spionaggio oppure un esempio insuperabile di trasformismo?
Sotto lo pseudonimo di Ilya Kuriakhin si nasconde in realtà un giornalista che ha militato a lungo nel PCI e che conosce bene, dall’interno, le vicende di quel partito.

———-
Ilya Kuriakhin, Il Compagno Veltroni – Dossier sul più abile agente della CIA
Millelire Stampa Alternativa, 2000 (fuori catalogo)
———————-

La versione elettronica del volume viene rilasciata sotto la licenza Creative Commons
Attribuzione-NonCommerciale-Condividi allo stesso modo

Il testo integrale viene diffuso in due formati: RTF e PDF (per leggere quest’ultimo occorre Adobe Acrobat Reader, software gratuito):

File PDF (267Kb)

File RTF (1.2MB)

Bukowski, Svastica

Svastica (Millelire)Svastica è il figlio illegittimo delle short-fictions bukowskiane; inserito nell’edizione americana originale di Storie di ordinaria follia, non è mai stato pubblicato (unico tra i complessivi 64 racconti) in tutte le corrispondenti edizioni italiane dello stesso volume.
Deliberatamente ignorato, Svastica è invece un racconto di capitale importanza, una linea di confine tra le due differenti sensibilità artistiche di Charles Bukowski, storia di una poderosa virata compositiva mai compiuta.

—————–
Charles Bukowski, Svastica (a cura di Raffaello Gramegna)
Millelire Stampa Alternativa, 1994 (fuori catalogo)
———————-

La versione elettronica del volume viene rilasciata sotto la licenza Creative Commons
Attribuzione-NonCommerciale-Condividi allo stesso modo

Il testo integrale viene diffuso in due formati: RTF e PDF (per leggere quest’ultimo occorre Adobe Acrobat Reader, software gratuito):

File PDF (200K)

File RTF (1MB)

Kerouac & Co., Beat City Blues

Beat City Blues (Millelire)“La Beat Generation ha espresso un’eredità letteraria ricca quanto scarsamente considerata e passibile di interpretazioni radicalmente diverse. Questa antologia vuole costituirsi come una mappa essenziale di percorsi da compiere che non necessariamente passano per le tappe tradizionalmente obbligate. Vi è infatti privilegiato un nucleo di autori cui non è arrisa l’eclatante notorietà della “Scuola di San Francisco”. Essi sono Frank O’Hara, Denise Levertov, Diane Di Prima e Leroi Jones. Voci assolutamente personali della galassia beat che declinano secondo le loro diverse sensibilità i termini di un complesso rinnovamento culturale. Accanto a questi, alcune liriche celebri di Kerouac, Corso e Ferlinghetti costituiscono altrettanti punti fermi in un discorso critico al di là delle mode e dei pregiudizi.

—————–
Kerouac & Co., Beat City Blues (a cura di Luca Scarlini)
Millelire Stampa Alternativa, 1995 (fuori catalogo)
———————-

La versione elettronica del volume viene rilasciata sotto la licenza Creative Commons
Attribuzione-NonCommerciale-Condividi allo stesso modo

Il testo integrale viene diffuso in due formati: RTF e PDF (per leggere quest’ultimo occorre Adobe Acrobat Reader, software gratuito):

File PDF (230K)

File RTF (1.8MB)

Burroughs, Vicolo del Tornado

Vicolo del tornado (Millelire)«Tutto il mio lavoro è rivolto contro coloro che sono intenti, per stupidità o per programma, a far saltare in aria il pianeta o a renderlo inabitabile.»
-William Seward Burroughs (1914–1997).

Nel Vicolo del Tornado giocano i ragazzi selvaggi, le macchine sono morbide, la notte è rossa, il pasto nudo.
Sette brevi e fulminanti storie del grande vecchio della beat generation. Sette micidiali “routine” che esplodono come fiori luminosi nel cervello del lettore. Sette invettive contro la religione del potere e i suoi derivati, l’autoritarismo, il perbenismo ipocrita, il razzismo, il sessismo, la violenza cieca, la pena di morte.

——————
William Burroughs, Vicolo del Tornado
Millelire Stampa Alternativa, 1997 (fuori catalogo)
———————-

La versione elettronica del volume viene rilasciata sotto la licenza Creative Commons
Attribuzione-NonCommerciale-Condividi allo stesso modo

Il testo integrale viene diffuso in due formati: RTF e PDF (per leggere quest’ultimo occorre Adobe Acrobat Reader, software gratuito):

File PDF (207K)

File RTF (1MB)