There are some fascinating closing dates in this article but I don’t know if I see all of them middle to heart. There may be some validity however I’ll take maintain opinion till I look into it further. Good article , thanks and we would like more! Added to FeedBurner as effectively There are some fascinating closing dates in this article but I don’t know if I see all of them middle to heart. There may be some validity however I’ll take ma...

Compendio minimo ed essenziale che offre, a chiunque sia interessato al self-publishing e al desktop publishing, oltre che a revisori e correttori di bozze, le indicazioni fondamentali per la cura redazionale di testi destinati alla pubblicazione. Si tratta di un vademecum di “pronto soccorso” contenente le cosiddette “norme ortoeditoriali” atte a determinare la qualità stilistica (o meno) di un prodotto editoriale fini...

Le trasformazioni neoliberali degli ultimi decenni, come descritte ad esempio da Naomi Klein nel volume Shock economy: l’ascesa del capitalismo dei disastri (2007), hanno inciso anche sulla comunicazione culturale. Siamo sempre meno autorizzati a strutturare e organizzare i mercati culturali in modo che la diversità delle forme espressive possa svolgere un ruolo significativo nella coscienza di un vasto numero di persone. Si tratta di un probl...

Video sharing come strumento per la raccolta fondi delle associazioni non-profit. Questa l’innovativa idea di Creative Commons per l’annuale campagna di finanziamento, in corso fino al 31 dicembre. A tutt’oggi la cifra raccolta supera i 152.000 dollari sui 300.000 dell’obiettivo finale previsto. Ai filmati caricati su Revver, questo aggiunge una breve inserzione e quando l’utente vi clicca le entrate vengono equam...

Il primo tentativo di ricostruzione della storia del networking artistico in Italia. Un’analisi sull’uso creativo e condiviso delle tecnologie, dal video al computer e sulla formazione di una comunità hacker italiana. Un riflessione sul ruolo dell’artista che si fa networker, ricollegandosi alle neoavanguardie degli anni Sessanta. Un percorso che va dalle BBS, reti telematiche alternative diffuse in Italia dalla metà degli an...

Un fumetto tutto italiano, partorito da Andrea Ferraresso e distribuito sotto licenza Creative Commons (by-nc-nd), che affronta una delle pagine meno note della storia dell’hacking, la vicenda di Karl Koch, Pengo e un pugno di altri aderenti al Chaos Computer Club. I quali decisero di porre a disposizione dei servizi segreti dell’Est le proprie competenze e una serie di informazioni “sensibili”—senza però riuscirci. Dop...

Il Project Gutenberg è l’iniziativa più “antica” tesa alla trasformazione del sapere in formato elettronico. Nacque infatti nel 1971 quando Michael Hart approfittò del tempo-macchina messogli a disposizione dalla University of Illinois su un ingombrante mainframe Xerox Sigma V. Il primo testo digitato fu la Dichiarazione d’Indipendenza degli Stati Uniti. Oggi il catalogo online del Project Gutenberg offre 19.000 titoli ...

Come scrive Antonella Beccaria a proposito della piattaforma degli e-book firmati Mondadori, «si faccia prima attenzione ad avere il sistema operativo giusto e magari la versione giusta, oltre che l’hardware adatto. Altrimenti ci si attacca. Le ragioni? È più facile l’implementazione da parte del vendor? Menefreghismo verso tutto ciò che non viene reputato “maggioranza degli utenti”? Accordi inter-aziendali che condizionano le scelte tecnologi...

Lo scorso febbraio abbiamo pubblicato un intervento di Marco Caponera sul “No Copyright”, tema sempre attuale e dibattuto. Eccone la continuazione, precisando che le opinioni sotto riportate sono esclusivamente quelle dell’autore. NO COPYRIGHT di Marco Caponera (parte seconda) L’editore no copyright Così come controverso appariva per l’autore, così il copyright appare in relazione alla figura dell’editore. Precedentemente ho avuto modo d...

Lo scrittore emergente. Questo il tema del blog curato da Simone Maria Navarra, alle prese proprio con i problemi e le speranze di, avete indovinato, uno scrittore emergente. Non mancano certo i consigli (non spammare!) e le segnalazioni utili collaborative (un corso di scrittura creativa), come anche i temi d’attualità: Gli scrittori emergenti, il Creative Commons e la libera condivisione delle informazioni. A riprova dell’importa...

Casamassima, I sovversivi

Quattro storie di ordinaria violenza: sono quelle riportate in questo nuovo libro di un autore che da anni si occupa di un periodo passato alla storia come “anni di piombo”. I protagonisti sono accomunati dallo stesso destino, quello di perdere la vita: una possibilità più che concreta. «Bene che ti vada», veniva detto agli aspiranti brigatisti, «finisci in galera». Nonostante ciò furono in tanti a credere che non ci fosse alternativ...

Terracina, L’ultimo volo per Punta Raisi

5 maggio 1972: un Dc 8 dell’Alitalia proveniente da Roma, il volo AZ 112, si schianta contro la parete rocciosa di Montagna Longa, vicino all’aeroporto Punta Raisi di Palermo. Le vittime furono 115. All’epoca si parlò di tragico incidente e di “errore umano”, ma presto si sollevarono dubbi sulla ricostruzione ufficiale. Questo libro riapre una vicenda troppo rapidamente dimenticata, analizzando tutte le contraddizioni delle indagini....

AA. VV., Maledetta fabbrica

Cinque autori – Danieli Biacchessi, Alfredo Colitto, Patrick Fogli, Jean-Pierre Levaray e Valerio Varesi – raccontano altrettante storie intorno a un’unica realtà: di lavoro si muore tutti i giorni. Semplice la ragione: che siano tempi di economia che tira o di crisi, il profitto e la sua salvaguardia surclassano qualsiasi investimento volto a tutela della sicurezza e dell’incolumità dei lavoratori. I quali, ingabbiati dalle necessit...

Casamassima, Bandite!

C’è un filo rosso che unisce le storie delle brigantesse e delle partigiane.  Le donne che a cavallo dell’Unità d’Italia imbracciarono il fucile, lo fecero dopo la rottura di un equilibrio domestico e umano determinato dall’uccisione o cattura del loro uomo o per seguirlo in un destino ribelle contro uno Stato che non riconoscevano. Quelle che scelsero la lotta armata, unendosi ai partigiani durante la Repubblica sociale, risposero a...

Casamassima, Armi in pugno

Le Brigate Rosse, la prima volta che uccisero, lo fecero a Padova, la città che assisteva alla nascita dell’Autonomia organizzata e ai teoremi giudiziari che portarono al processo 7 aprile. Ma il Veneto fu anche la culla dell’eversione neofascista, quella di Ordine Nuovo, che metteva le bombe sui treni e che inaugurò gli anni di piombo con la strage di piazza Fontana. E sempre nel Nord Est nacquero e si svilupparono fenomeni criminal...

Paronuzzi, Nuove storie naturali

Il titolo rimanda intenzionalmente alle “Storie naturali” di Jules Renard, un classico della letteratura anticipatore dell’osservazione etologica. L’intento di Alessandro Paronuzzi, veterinario che abitualmente tiene incontri nelle scuole, è di formare persone con una forte coscienza animalista, in grado di condividere un rapporto felice uomo-animale. ——————————&...

Nebbia, Ambientamoci

L’ecologia è il racconto della vita, il copione del grande dramma, bellissimo e terribile, che si svolge sul palcoscenico del nostro pianeta. Pieno di protagonisti, dall’umile scarabeo che ricicla i rifiuti degli animali più grossi, agli esseri umani che lasciano andare i propri escrementi nei fiumi e nel mare, dalle silenziose coloratissime piante come la ginestra, alle fabbriche in cui si inventano nuove merci e ai laboratori in cu...

Celli, Nuovo bestiario postmoderno

Sono 8 milioni i gatti e 7 milioni i cani (per non parlare di pesci, uccelli, roditori vari, furetti, conigli, ecc.) che vivono nelle nostre abitazioni. Ci fanno compagnia, ci osservano. Giorgio Celli ci aiuta a capirli. Raccontando del cane simulatore, del gatto allo specchio, dell’ape farmacista, della formica robot, del piccione mistico, e così via. Racconti, aneddoti, storie vere e riflessioni del grande etologo che, nello stile ...

Fiori, Vela Libre

Il vento è gratuito, il mare libero, la vela ecologica ed economica. Dalla notte dei tempi l’uomo ha navigato, mosso da molteplici spinte. Oggi continua a farlo anche per passione. Un piacere autarchico, libertario e in armonia con la natura. Perché per viaggiare a vela serve solo una piccola barca e un grande entusiasmo, oltre a un’unica ricchezza: il tempo. “Barca minima, rotta massima” è il principio che accomuna idee e storie, di...