Per la libertà di cultura e di conoscenza, qui e ora

Il progetto Libera Cultura, Libera Conoscenza vuole offrire la possibilità di scaricare legalmente materiali creativi di vario tipo, con redistribuzione libera e gratuita — iniziando con alcuni volumi già pubblicati in formato cartaceo da Stampa Alternativa. I materiali saranno rilasciati sotto “licenze libere”, in particolare sotto Creative Commons, le licenze lanciate in USA nel Dicembre 2002 dall’ omonimo consorzio non-profit guidato dall’ avvocato Lawrence Lessig, autore di Cultura Libera, in uscita a fine febbraio presso Apogeo.

Le licenze Creative Commons vanno rapidamente affermandosi nel mondo come strumento ideale per la condivisione della conoscenza e per bilanciare le istanze di protezione degli autori con le libertà d’ accesso del pubblico. Già operative in una decina di nazioni (tra cui Giappone, Germania, Taiwan) e in fase di messa a punto in altrettanti paesi (inclusi Cina, Israele, Regno Unito), il mese scorso le licenze Creative Commons sono state presentate anche nel nostro paese grazie all’ operato di iCommons Italy e delle Affiliate Institutions Italiane.

E’ in questo contesto che s’inserisce Libera Cultura, Libera Conoscenza, progetto aperto a editori, autori, artisti ed altre entità che vorranno aderire con l’ obiettivo di promuovere la libera circolazione delle idee e della cultura. Oltre a proporsi come portale italiano per la diffusione di opere liberamente condivisibili, il sito fornirà notizie e aggiornamenti continui su analoghe iniziative a livello globale.

Le licenze Creative Commons permettono agli autori di riservarsi solo alcuni (anzichè tutti) diritti sulle proprie opere, offrendo contemporaneamente ai fruitori maggiori libertà . Un approccio non incompatibile con un eventuale sfruttamento commerciale dell’ opera, ma che rivela da parte dell’ autore il prioritario interesse alla maggiore diffusione possibile dell’ opera, anche e soprattutto al di fuori delle comuni reti distributive. In particolare, la libera circolazione e diffusione delle idee è un’ esigenza vitale per tutti quegli autori e artisti esclusi per vari motivi dai canali tradizionali, e lo è ancor di più per quanti sono interessati a proporre e promuovere nuove forme di partecipazione, inclusi l’ attivismo o la mobilitazione politica e sociale.

Proprio per questo, il primo volume disponibile sarà Il maratoneta, di Luca Coscioni: la storia del Presidente dei Radicali Italiani, malato di sclerosi laterale amiotrofica che parla grazie al sintetizzatore di un computer e che ha trasformato il proprio “caso umano” in un “caso politico” di lotta per la libertà di ricerca scientifica.

Il maratoneta e gli altri titoli del catalogo di Stampa Alternativa sono soltanto l’ assaggio di una vera e propria collana online che comprenderà materiale italiano inedito, testi di editori e provenienza diversa, traduzioni di testi stranieri già diffusi con licenze analoghe. Più in là il sito distribuirà anche materiali audio-video e altre opere artistiche di chiunque vorrà aderire. Un’ iniziativa aperta e collaborativa: invitiamo tutti a fornire proposte, segnalazioni, commenti.

Contatti: info@liberacultura.it

Luca Coscioni, Il maratoneta

Da caso pietoso a caso pericoloso: storia di una battaglia di libertà

Ciao, LucaNon può parlare ne’ muoversi, ma conduce la sua battaglia con la tenacia del maratoneta e la forza di Superman. Il suo nome è Luca Coscioni, e con il Superman americano Christopher Reeve, con Nancy Reagan e con Michael J.Fox, lotta per il diritto di tutti i malati del mondo alla libertà di terapia e di coscienza.
La ricerca sulle cellule staminali embrionali potrebbe un giorno curare patologie mortali come il Parkinson, l’Alzheimer, la sclerosi. Potrebbe curare, soltanto in Italia, 10 milioni di vite. Ma le pressioni clericali tentano ovunque di bloccarla. Tocca alla politica decidere quali saranno i vincitori: i difensori di una scienza laica o i talebani della legge etica, Superman o il Vaticano.
Questo libro è la voce di chi vuole separare, oggi più di ieri,la religione dallo Stato. Di chi vuole una ricerca libera dalla schiavitù dei fondamentalismi, che sono gli stessi dei roghi e delle inquisizioni. Luca Coscioni ci ricorda che siamo tutti chiamati a scegliere su una questione di vita o di morte. E che la scelta non può aspettare.

——————–
Luca Coscioni, Il Maratoneta
Prefazione di Umberto Veronesi. Introduzione di Josè Saramago.
Stampa Alternativa, 2004, ISBN 88-7226-732-5, € 10
——————–

La versione elettronica del volume viene rilasciata sotto la licenza Creative Commons
Attribuzione-NonCommerciale-Condividi allo stesso modo

Per comodità , oltre al testo integrale in un unico file PDF, il libro è stato diviso in tre distinti file PDF (per leggerli occorre Adobe Acrobat Reader, software gratuito):

Errata Corrige (Marzo 2006)

– File 1: la copertina (392K)

– File 2: da pag. 1 a pag. 75 (1,3MB)

– File 3: da pag. 76 a pag. 151 (196K)

– File 4: da pagina 153 a pag. 224 (514K)

Il volume per intero (2MB)

NMI Club, no SCOpyright

 Il caso SCO contro LinuxStoria di malaffare nella Società dell’Informazione in Rete

Una piccola azienda informatica dallo storico passato (la ex-Caldera, rinominata Santa Cruz Operations, SCO) è ormai condannata all’ oblio dal mercato. Cambia ragione sociale e si appresta a rifarsi una credibilità abbandonando il proprio storico business, i sistemi operativi Unix, ormai dominati da Linux. Ma una spericolata operazione finanziaria trasforma la manovra in un piano ambizioso e malvagio, raccattando vaghi diritti di proprietà intellettuale e resuscitando lo storico marchio. Grazie al lauto finanziamento del più grande produttore di software proprietario, SCO diviene così allo stesso tempo una minaccia e una barzelletta, che pur di nuocere a Linux e ai suoi utenti sfida il disprezzo e il ridicolo, e forse la galera.
Una divertente e orrorifica storia di come non si fanno affari nella Società dell’ Informazione prossima ventura. O forse sì?

—————
NMI Club, no SCOpyright: Il caso SCO contro Linux
Stampa Alternativa, 2004, ISBN 88-7226-806-0, € 10
—————

La versione elettronica del volume viene rilasciata sotto la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo.

Per leggere i seguenti file PDF occorre Adobe Acrobat Reader, software gratuito:

La copertina (36K)

Il testo integrale (416K)

Problemi? Contattaci

Acquista il libro cartaceo

Stallman, Software libero, pensiero libero (vol. 1)

Software Libero, Pensiero Libero (vol.1)Per la prima volta in volume gli scritti e gli interventi di Richard Stallman, l’ideatore del movimento del software libero.
Un’attenta scelta dei suoi saggi per comprendere appieno le dinamiche più scottanti dell’era digitale – al crocevia tra etica e legge, business e software, libertà individuale e società trasparente. Dagli abusi del copyright (diritto d’autore) alla necessità del copyleft (permesso d’autore), dai pericoli dei brevetti sul software alla storia dettagliata del “free software”.
Vent’anni di testi e interventi pubblici su argomenti che hanno modificato la concezione dell’informatica e della tecnologia.
Un condensato dello Stallman-pensiero, a sostegno della condivisione del codice, ma ancor prima e soprattutto a tutela di un bene essenziale di ogni società: la libera e totale circolazione delle idee per ciascuno e per tutti.

———-
Richard Stallman, Software Libero, Pensiero Libero (vol.1)
Stampa Alternativa, 2003, ISBN: 88-7226-754-4, € 10
———-

Si consente la copia letterale e la distribuzione di uno o di tutti gli articoli di questo libro, nella loro integrità e senza royalty, a condizione che su ogni copia sia mantenuta la citazione del copyright e questa nota.

Per leggere i seguenti file PDF occorre Adobe Acrobat Reader, software gratuito:

La copertina (56K)

Il testo integrale (524K)

Problemi? Contattaci

Acquista il libro cartaceo

Stallman, Software libero, pensiero libero (vol. 2)

Software Libero, Pensiero Libero (vol.2)Questo è il secondo tomo della raccolta degli interventi di Richard Stallman, fondatore del movimento del software libero. Testi fondamentali per seguire con cognizione di causa le dinamiche attuali – e soprattutto future – della cultura informatica come del mondo tecnologico. A partire da quella Licenza Generica Pubblica (GNU GPL) che dal 1989 ha fatto la storia, e continuerà a farla negli anni a venire. Per proseguire con dettagliate riflessioni sulla necessità di pratiche cooperative a largo raggio nel campo del software, non solo quello libero.
Un altro volume indispensabile per comprendere l’ampia portata della piena condivisione del codice nei programmi informatici. Perché la libera e totale circolazione delle idee, estensione naturale di tale condivisione, è un percorso obbligato per la tutela di una società aperta, partecipatoria, a misura di esseri umani.

———
Richard Stallman, Software Libero, Pensiero Libero (vol.2)
Stampa Alternativa, 2004, ISBN: 88-7226-786-2, € 10
———

Si consente la copia letterale e la distribuzione di uno o di tutti gli articoli di questo libro, nella loro integrità e senza royalty, a condizione che su ogni copia sia mantenuta la citazione del copyright e questa nota.

Per leggere i seguenti file PDF occorre Adobe Acrobat Reader, software gratuito:

La copertina (104K)

Il testo integrale (556K)

Problemi? Contattaci

Acquista il libro cartaceo