Valerio, Memorie di “Bimbo”

24 maggio 2006

Memorie di Stefano Romiti detto In questi anni di tramonto apparente dell’idea collettivista e di imperante “progresso” democratico consumista si è tentato di cancellare la storia di questo secolo, le esperienze di chi ha lottato per un ideale. Le Memorie di questo libro sono sospese tra l’intimismo dei ricordi di una fanciullezza nella Firenze di inizio secolo, della maturità in una Spagna in armi, a Marsiglia in esilio e poi durante l’ultima guerra, e la storia di un anarchico che ha attraversato questo secolo nei suoi fermenti sociali e rivoluzionari e nei suoi avvenimenti: la grande guerra, il fascismo, la rivoluzione spagnola, l’esilio, la seconda guerra mondiale e il campo di concentramento; per concludersi nel ritorno dell’uomo “anarchico sovversivo” in Italia.

—————
Memorie di Stefano Romiti detto “Bimbo”, a cura di Adamo Valerio
Millelire, Stampa Alternativa, 1991 (fuori catalogo)
—————

Il volume viene rilasciato sotto la licenza Creative Commons
Attribuzione-NonCommerciale-Condividi allo stesso modo
.

Il testo integrale viene diffuso in formato RTF, poi in ZIP (754KB) e in formato PDF, poi in ZIP (446KB). Per leggere quest’ultimo occorre Adobe Acrobat Reader, software gratuito.

No Comments

Comments are closed.