Pasquali, Ho fatto il censimento

7 ottobre 2005

Ho fatto il censimento (Millelire)“Come a Vukovar, si combatte casa per casa”. “Alcuni palazzi per me restano opachi, altri ormai sono di vetro”. Frasi del genere hanno colpito l’immaginario collettivo e persino la Critica, al punto di definire le operazioni come “la Guerra del Censimento”. Sorta di libro giallo senza delitto, di romanzo di guerra scritto in tempo di pace, di Commedia Umana anni ’90, questo pugno di pagine scritte da un rilevatore romano offre un grottesco scorcio del Caos. Che nel resto dell’Italia le operazioni siano state meglio organizzate e gestite, poco importa: al “Rilevatore Mascherato” purtroppo è toccato il centro di Roma. E – come dice Chandler – l’ordine che nasce dal Caos può essere solo descritto. Lui ci ha provato.

—————
Marco Pasquali, Ho fatto il censimento
Millelire Stampa Alternativa, 1992 (fuori catalogo)
—————

La versione elettronica del volume viene rilasciata sotto la licenza Creative Commons
Attribuzione-NonCommerciale-Condividi allo stesso modo

Il testo integrale viene diffuso in due formati: RTF e PDF (per leggere quest’ultimo occorre Adobe Acrobat Reader, software gratuito):

File PDF (208Kb)

File RTF (1,2MB)

No Comments

Comments are closed.