Alternative agli e-book Mondadori…

17 novembre 2006

Come scrive Antonella Beccaria a proposito della piattaforma degli e-book firmati Mondadori, «si faccia prima attenzione ad avere il sistema operativo giusto e magari la versione giusta, oltre che l’hardware adatto. Altrimenti ci si attacca. Le ragioni? È più facile l’implementazione da parte del vendor? Menefreghismo verso tutto ciò che non viene reputato “maggioranza degli utenti”? Accordi inter-aziendali che condizionano le scelte tecnologiche? Solo Mondadori può rispondere». Fortunatamente, per rimanere al digitale, chi «cerca libri da scaricare, leggere e molto altro (visto che sono rilasciati in modi intelligenti e permissivi)» ci sono altre alternative pronte: oltre a Libera Cultura, Classici Stranieri, VibrisseLibri, WuMing, iQuindici, Kai Zen, Saverio Fattori, Girolamo di Michele, LiberLiber. «Senza contare poi—conclude l’intelligente annotazione di Antonella—per volumi a spettro di rilascio più ampio e a costi più abbordabili, il bookcrossing o i commercianti di libri usati e i relativi mercatini». Prediamo nota, please.

No Comments

Comments are closed.