HOME > ARCHIVIO LETTERA 22 > SCIOPERO ANCH'IO
 
  SCIOPERO ANCH'IO

Sul “Corriere della Sera” del 4 aprile leggo due notizie che, per diverso motivo, mi fanno sobbalzare.
La prima è contenuta in una lettera che compare sulle pagine romane e scritta non da me (giuro!).
“La mattina di martedì 3 la metro B ha brillato per la sua inefficienza. La frequenza, intorno alla 8,45, in direzione Rebibbia era di circa 12 minuti (dovrebbe essere di 4) e quindi alla Piramide era quasi impossibile salire. Una signora è stata travolta e ha rischiato di farsi male seriamente. Ho dovuto far passare tre convogli prima di riuscire a partire e, come tante altre mattine, ho fatto tardi al lavoro. A piazza Bologna era schierato un bel gruppo di controllori che chiedevano il biglietto: mi sono rifiutata di mostrarglielo e invito tutti i passeggeri a fare lo stesso. Perché il nostro sindaco non smette di tagliare nastri e prende in mano la situazione che sta diventando ogni giorno sempre più allucinante e insostenibile? A quando un vero e duro sciopero del biglietto? Alessandra Verciani”.

Poi volto pagina e chi ti rispunta? Ma Veltroni, “Er bucia”. Quel Veltroni che, non mi stancherò mai di ripeterlo, all’inizio della sua scalata alle poltrone importanti dichiarò con grandi strilli di non essere mai stato comunista, venendo clamorosamente smentito da un nostro esilarante libro Millelire (www.stampalternativa.it/libri.php?id=555-X). E che ci fa “Er bucia”? E’ uno degli scrittori che fanno parte di un manipolo di “primi delle classifiche” i cui racconti inediti vengono ...


 
   
(Pagina 1 di 2)
  
 
 
 

Nuovi Equilibri Srl in liquidazione - via Ripagretta 6 - 01016 Tarquinia - C.F. e P. IVA 01554950566 | Privacy Policy