HOME > ARCHIVIO LETTERA 22 > CENTOMILA
 
  CENTOMILA

Il quarto Festival della Letteratura Resistente si è chiuso ieri sera, domenica, al Veltha, la piccola oasi liberata di Elmo di Sorano, che era quasi mattina.
Felicemente.
Per iniziare così un anno di nuovi eventi all’insegna dei costruttori di incertezze e preparare anche il quinto Festival.
Dodici eventi pubblici, in tre diversi spazi: gratuiti, comprese offerte di cibi e vini rigorosamente NO DOC. Decine di militanti a darci una mano. Nessun volontario. E senza sponsor e patrocinanti.
Centomila presenze.
Sì, centomila presenze. Perché se anche in realtà si è trattato di mille, poco più o poco meno, in realtà l’intensità, la passione, la gioia, lo scambio, il confronto, il dibattito sono stati tali da amplificare a dismisura le presenze: centomila appunto, poco più, poco meno.
I due formidabili costruttori di incertezze, che hanno reso il Festival non solo internazionale bensì planetario, saranno a Roma. John Giorno stasera alle 18 da Feltrinelli in via del Babbuino con Jonny Costantino; John Sinclair e Mark Ritsema domani, martedì, alla Festa di Liberazione di Caracalla alle ore 19,00.

Questo, per ora.

Marcello Baraghini

Lunedì 11 settembre 2006


 
   
(Pagina 1 di 1)
  
 
 
 

Nuovi Equilibri Srl in liquidazione - via Ripagretta 6 - 01016 Tarquinia - C.F. e P. IVA 01554950566 | Privacy Policy