HOME > ARCHIVIO LETTERA 22 > ORDINE E DISORDINE
 
  ORDINE E DISORDINE

Non sono certo uomo d’ordine. Basta scorrere il recente catalogo generale di Stampa Alternativa oppure il casellario giudiziario che ancora mi accompagna come un’ombra poiché non ho mai trovato i quattrini per far cancellare quelle pagine e pagine di condanne per reati di opinione, apologie e vilipendi.

Ho ben pagato il mio essere uomo di disordine! E che vuol dire uomo di disordine, almeno per me? Vuol dire sparigliare, rimettere in discussione per minare le fondamenta a dogmi, certezze, mode, luoghi comuni, verità rivelate e tutta la fuffa che c’è dietro, compresi coloro che se ne fanno motivo di vanto e di plagio.

Così che quando lessi il manoscritto di Alessandro Chiarelli, poliziotto, mi prese un colpo. Era un romanzo da pubblicare subito, subito, subito. Mi ricordava tanto quel libro bianco intitolato Contro la famiglia che negli anni ’70 mi costò sequestro, processo, condanna, mandato di carcerazione e la latitanza, oltre alla temporanea chiusura di Stampa Alternativa.

Il testo di Alessandro, Disonora il padre e la madre, strappa il sipario del perbenismo che cova come una metastasi in molte famiglie tradizionali, così come fece Contro la famiglia, per raccontare la violenza estrema che può avvenire ancora oggi tra quattro mura e di cui si ha tanta, ma tanta, paura. Terrore direi.

Fa onore ad Alessandro avere avuto il coraggio di una simile denuncia, tanto più efficace grazie alla forza della sua scrittura. Fa onore, lo posso qui ben affermare da uomo di disordine quale ...


 
   
(Pagina 1 di 2)
  
 
 
 

Nuovi Equilibri Srl in liquidazione - via Ripagretta 6 - 01016 Tarquinia - C.F. e P. IVA 01554950566 | Privacy Policy